La Nocerina vuole crederci dopo un mese di sole vittorie

01.02.2024 09:27 di Redazione TN   vedi letture
Fonte: Il Mattino
La Nocerina vuole crederci dopo un mese di sole vittorie
TMW/TuttoNocerina.com
© foto di Dario Fico/TuttoNocerina.com

Rimonta primo posto, sogno o realtà? Fanno bene allenatore e società a mantenere i piedi per terra, del resto qualche settimana fa si parlava addirittura della necessità di guardarsi le spalle per evitare sgradite sorprese. Tuttavia i numeri certificano la crescita di una squadra, la Nocerina, sempre vittoriosa in questo 2024 e che, ora, si trova al quarto posto a sole due lunghezze da Romana e Cassino che occupano la seconda e la terza posizione.

Considerando che il calendario propone, nel prossimo mese, gare ampiamente alla portata, che in casa c'è la spinta di un pubblico che non ha eguali per la categoria e che l'ambiente sta ritrovando entusiasmo e fiducia, è davvero utopistico guardare con occhio diverso la distanza di nove punti da una Cavese ad oggi padrona incontrastata, ma che dovrà giocare al San Francesco? Il tempo darà le risposte, di certo c'è che la cura Nappi inizia a sortire gli effetti sperati e che i volti nuovi stanno dando un apporto decisivo.

Basti pensare a Cardella, calatosi alla perfezione nella realtà rossonera e autore di 4 gol e diversi assist. Un calciatore funzionale al sistema di gioco prediletto dall'allenatore. Stesso discorso per Gaetani, autore di due reti decisive da subentrante contro il Cynthia e l'Ostia mare, senza dimenticare la crescita di Carotenuto. Il vero leader, però, è Liurni, giocatore visceralmente legato alla maglia, spesso abile a caricare i tifosi attraverso i social e che può essere l'arma in più da qui alla fine del girone d'andata.

Ora il Flaminia in casa, poi la sosta prima della trasferta abbordabile di Budoni. La data del 10 marzo è già cerchiata in rosso, intanto Nappi sogna il classico filotto che potrebbe cambiare radicalmente il destino di una squadra che da troppo tempo galleggia tra i dilettanti pur avendo alle spalle una curva decisamente di categoria superiore. Ed è per quella gente che è obbligo morale provarci fino alla fine.