NOLA-NOCERINA 2-2: reazione tardiva, è solo pari

21.03.2021 17:30 di Giuseppe Benevento   Vedi letture
NOLA-NOCERINA 2-2: reazione tardiva, è solo pari

Nola e Nocerina si affrontano a viso aperto, ne esce così un inizio gara frizzante in cui fioccano subito le occasioni. Già al 2' la Nocerina va vicinissima al gol con Dammacco che, ricevuto palla al limite sulla sinistra, si accentra e fa partire una bordata dove trova però un attentissimo Bellarosa che toglia la palla da sotto la traversa e la alza in angolo. I padroni di casa non si fanno attendere ed un minuto dopo è Alvino a far partire un tiro dal limite che però si spegne alto sulla traversa. Il Nola ci mette più verve affacciandosi dalle parti di Cappa in altre due occasioni: al 5' su angolo battuto dalla sinistra la difesa rossonera respinge un colpo di testa da distanza ravvicinata, all'8' una combinazione tra Alvino e Gassama porta al tiro quest'ultimo che però vede la palla sorvolare la traversa. I rossoneri tengono botta e col passare dei minuti trovano le misure agli avanti bianconeri, oggi in tuta completamente azzurra, ma l'aggressività dei padroni di casa costringe la Nocerina ai lanci lunghi che, senza la manovra a centrocampo, quasi mai riesce ad essere pericolosa. I minuti scorrono con la Nocerina che controlla un Nola intraprendente ma non più mordente: da registrare solo un colpo di testa di De Iulis di fuori di poco a lato al 27' e cinque minuti dopo un presunto tocco di mano in area nolana recriminato dai rossoneri. Quando la prima frazione sembrava avviarsi sullo 0-0 arriva il primo pasticcio di Garofalo, oggi disastroso negli episodi chiave. Al 45' D'angelo scende sulla sinistra arriva fin quasi sul fondo e mette in mezzo una palla che viene però deviata in porta da Garofalo nel tentativo di metterla fuori. il Nola si ritrova così in vantaggio al termine della prima frazione.

Nella ripresa ci aspetterebbe la reazione dei molossi che invece non arriva, Cavallaro sostituisce Impagliazzo con Donnarumma per dare supporto al centrocampo ma il baricentro resta basso e non c'è costruzione di gioco, ci sono molti errori tecnici e palle perse a differenza dei padroni di casa che sono invece estremamente combattivi su ogni palla. Ci vuole allora la bravura dei singoli per rimettere in piedi la gara. Al 57' è Dammacco a suonare la carica con un tiro che esce di poco a lato, un minuto dopo arriva una grossa chances per i rossoneri: su una palla in profondità, De Iulis viene atterrato in area ed è calcio di rigore. Sulla palla si presenta incomprensibilmente Garofalo, forse voglioso di rifarsi dell'autogol, ma il suo tiro dal dischetto è neutralizzato da Bellarosa. Cavallaro capisce che è una giornata "no" per il difensore molosso e lo sostituisce con Sandomenico, anche per dare maggiore vivacità all'attacco. Ma dal rigore fallito si passa al rigore subito. Al 67' Alvino lanciato in area viene atterrato da Cappa in uscita, per l'arbitro è rigore. Sul dischetto si presenta Acampora che non fallisce. Stare sotto di due gol sembra essere troppo anche per i giocatori in campo che finalmente hanno una reazione d'orgoglio. Il baricentro viene alzato, ora sono i rossoneri ad arrivare sempre primi sulla palla e il Nola arretra nella propria metà campo. Al 72' arriva il primo squillo, scambio Dammacco-De Iulis con il primo che tira a lato di poco. All'80' la Nocerina accorcia le distanze con El Bakhtaoui bravo a trovare l'angolino in mezza rovesciata su una respinta della difesa nolana. Gli ospiti ci credono, all'87' ancora El Bakhtaoui ci prova dal limite d'area destro ma Bellarosa para a terra. Un minuto dopo arriva il pari: punizione battuta dalla destra sulla trequarti, palla che spiove sul secondo palo dove Sandomenico, alle spalle di tutti, incorna con precisione la palla mandandola nell'angolino opposto. Nei minuti di recupero non ci sono più spunti da entrambe le squadre che chiudono in parità la gara.

Per la Nocerina arriva un pari sostanzialmente meritato ma frutto di una gara iniziata con un approccio mentale sbagliato e non giocata per tre quarti di essa. La reazione, ai pasticci di Garofalo, c'è stata ma è tardiva rispetto ad un primo tempo, e qualcosa in più, buttato via.

NOLA-NOCERINA 2-2

NOLA (4-3-3): Bellarosa; Sannia, Russo, Esposito P., Ruggiero; Baratto, Acampora, Caliendo; Alvino (76' Cardone), D'Angelo, Gassama (85' Rizzo L.). A disp.: Pone, Angeletti, Panatano, Di Maio, Sellitti, La Monica, Palumbo. All.: Campana

NOCERINA (3-5-2): Cappa; Garofalo (65' Sandomenico), Donida, Impagliazzo (50' Donnarumma);  Katseris, Vecchione (77' Improta), Dammacco, Cuomo, Rizzo F.; El Bakhtoui, De Iulis. A disp.: Volzone, Esposito E., Petito, Pisani, Saporito, Manoni. All.: Cavallaro

ARBITRO: Cosimo Delli Carpini della sezione di Isernia (1° Assistente: Gianmarco Spagnolo della sezione di Lecce, 2° Assistente: Cosimo Schirinzi della sezione di Casarano)

MARCATORI: 45' aut. Garofalo (Noc), 68' rig. Acampora (Nola), 80' El Bakhtoui (Noc), 88' Sandomenico (Noc)

NOTE: Al 59' Garofalo (Noc) fallisce un calcio di rigore. Ammoniti: Cappa (Noc), Improta (Noc), Cardone (Nola); Angoli: 3-5; Recuperi: 1' pt, 4' st.