ESPERIA VIAREGGIO: prossimo avversario

Marolda e l'ultimo arrivato Bocalon i più pericolosi del Viareggio
04.02.2011 19:00 di Giuseppe Nocera  articolo letto 543 volte
Fonte: Redazione
© foto di Luigi Gasia/TuttoLegaPro.com
ESPERIA VIAREGGIO: prossimo avversario

La Città. Viareggio si trova in provincia di Lucca (LU) - Toscana - e ha una popoloziano di oltre 64mila abitanti chiamati Viareggini. Dista da Nocera circa 600 km. Viareggio è conosciuta, oltre che come località di turismo balneare, per il Carnevale, nato nel 1873, con i suoi maestosi carri allegorici di cartapesta che sfilano lungo la "Passeggiata a mare". In città si possono trovare architetture, monumenti o anche semplici targhe interessanti come le architetture liberty, decò ed eclettiche di molti edifici. La zona più monumentale e di maggior pregio artistico della città, per qualità e quantità di edifici di interesse architettonico, è la Passeggiata e i Viali a mare; celebre è il Teatro Politeama che si affaccia sul lungomolo.

La Storia. L'attuale società calcistica, il Football Club Esperia Viareggio, è l'erede di altre società che si sono succedute nella storia del calcio viareggino. La prima squadra che fu fondata nel 1919 e si chiamava Viareggio Calcio. Nel 1939 per problemi finanziari scomparve e prese il suo posto l'A.S. Viareggio Calcio. La storia si è ripetuta anche nel 1994 quando la società fallì e subentrò l'A.C. Viareggio, e nel 2003 quando per lo stesso motivo è nata l'attuale Football Club Esperia Viareggio. Il periodo di maggiori soddisfazione il Viareggio l'ha vissuto nei primi anni di vita partecipando a ben 11 campionati di serie B, l'ultimo il 1947-48, lo stesso in cui vi partecipò anche la Nocerina ma in gironi diversi. Poi molti campionati disputati tra Serie C e D. L'anno scorso si è classificato 14° in Prima Divisione girone A ed ottenuto la salvezza attraverso i play out ai danni della Paganese. In totale il Viareggio ha disputato 11 campionati di Serie B, 30 di Serie C e 33 di Serie D.

Lo Stadio. Lo stadio in cui gioca il Viareggio è lo "Stadio dei Pini" intitolato anche alla memoria di Torquato Bresciani, presidente e tra i fondatori del CGC Viareggio. La sua struttura è di pianta ovale, l'unico settore coperto è la tribuna ed ha una capienza complessiva di 7.000 posti. Il terreno di gioco è in erba naturale e misura 110 x 68 metri. I Precedenti. Tra Nocerina e viareggio c'è solo il precedente giocato nella gara di andata vinto dai molossi per 3-1, mai invece si sono incontrate in terra toscana.

La Squadra. Allenatore: del Viareggio è Giuseppe Scienza, ex calciatore di quel Campania-Puteolana affrontato nella stagione 86-87 in Serie C1 girone B. Ha iniziato la carriera da allenatore nelle giovanili della Pro Patria per poi passare a quelle di Novara e Torino. Il suo debutto in prima squadra è avvenuto l'anno scorso col Legnano in Seconda Divisione arrivando 3° in campionato ed in finale paly off contro lo Spezia nonostante i tanti problemi economici che hanno portato poi al fallimento della società. Il suo modulo preferito è il 4-4-2. Il Viareggio è una squadra molto giovane, la società ha puntato sulla linea verde, l'età media è di poco al di sopra dei 21 anni (21,34). Portieri: In porta troviamo il classe '90 Carlo Pinsoglio di proprietà Juventus, suo vice è Giorgio Merlano (22) di poco più grande. La difesa è affidata al veterano del gruppo Lorenzo Fiale (33) e agli ex Verona Bertolucci (22) e Massoni (23) più il bravo Simone Malacarne (21) ex Cremonese mentre l'altro veterano Sergio Carnesalini è stato ceduto al Ravenna in cambio del centrocampista Alessandro Visone (24). Completano il reparto Brighenti (21), Gigli (20) e i classe 91' Modica e Silvestri. Nel mercato di gennaio, dal Bassano in cambio dell'attaccante Longobardi è arrivato Giovanni Martina (23), mentre dalla Juventus è arrivato in prestito il giovane difensore centrale Andrea De Paola (19). Il centrocampo è la continuazione della linea verde in difesa: Samuele Pizza (21) ex Monza, Luca Castiglia (21) delle giovanili della Juventus poi l'anno scorso alla Reggiana, e Davide Luppi (20) ex Manfredonia fanno parte della zona centrale; sulle corsie invece due facce note incontrate nella passata stagione: Nikolas Kras (21) ex Lucchese e Giovanni Taormina (22) ex Carrarese più l'ultimo arrivato Alessandro Visone (24) ex Ravenna. A dar manforte ci sono poi i giovani del vivaio Nicola Cosentini (22) e Matteo Calamai (19) per finire con Alessio Cristiani (21) già col Viareggio nella passata stagione. In attacco alla partenza di Cristian Longobardi (28) si è sopperito con l'arrivo, in prestito dall'Inter, dell'attaccante Riccardo Bocalon (21) autore dei due gol che hanno regalato la vittoria ai toscani nel recupero di campionato contro il Lanciano. Farà coppia con l'esperto Tommaso Marolda (29) ex di Fano e Taranto mentre sono pronti a subentrare Alessandro D'Antoni (22) ex Figline e Denis D'Onofrio (21) ex Legnano. Completano il reparto il romeno Ungurean (21) ed il giovanissmo Silaidis (17).

Le Statistiche. Squadra: Il Viareggio è attualmente in 10a posizione con 25 punti frutto di 6 vittorie, 7 pareggi ed 8 sconfitte. In casa ha il ruolino di marcia è migliore che in trasferta con 5 vittorie (su 6 totali) ottenute contro Siracusa (1-0), Lanciano (3-1), Ternana (1-0), Taranto (2-0) e Andria Bat (2-0), più 3 pareggi: Atl. Roma (1-1), Lucchese (1-1) e Cosenza (1-1), mentre solo 2 sono le sconfitte: Benevento (1-2) e Foligno (1-3). Ha realizzato in totale 20 gol e subito 23 (in casa 14/9). Dei 20 gol realizzati 15 sono arrivati su azione, di cui 3 dalla distanza, mentre 5 su calci da fermo di cui 3 da rigore, 1 da punizione diretta ed 1 da calcio d'angolo, per finire che un solo gol è stato siglato su gioco aereo. Dei 23 gol incassati invece 145 sono arrivati da azione di gioco, di cui 2 dalla distanza, 8 da calci da fermo di cui 4 su rigore, 2 da punizione diretta, 1 da punizione con assist ed 1 da calcio d'angolo, per concludere che ben 5 gol sono arrivati da gioco aereo. Giocatori: Il giocatore fin qui più impiegato è stato il centrocampista Giovanni Taormina con 1790 minuti giocati, seguono, un altro centrocampsita Luca Castiglia (1747) ed i difensori Leonardo Massoni 1710), Davide Bertolucci (1703) e Lorenzo Fiale (1671). Goleador della squadra è Marolda con 4 reti lasciato solo dal partente Longobardi che ne aveva segnati altrettanti, segue D'Oofrio (3) poi Castilgia, Pizza e l'ultimo arrivato Bocalon (2). Il giocatore più ammonito è Castiglia (5) seguito da Pizza (4) e Fiale (3) mentre un'espulsione a testa è per Fiale, Massoni, Castiglia e D'Onofrio. Il giocatore più volte sostituito è Luppi (9), seguono Marolda (8), Cristiani (7), Taormina (6) e Bertolucci (5) mentre il giocatore più volte subentrato è D'Onofrio (9 volte) seguono Cristinai e Luppi (7), Malacarne (6), Calamai (5). In porta va bene Pinsoglio con una media voti di 6,14, mentre a centrocampo spiccano benassi e Massoni con 6,25. Reparto che comunque viaggia sopra la sufficienza. Anche il centrocampo ha una buona media con taormina che, con la partenza di Longobardi (6,41), diventa il migliore dei suoi; bene anche Castiglia (6,26), Pizza (6,26) e Cosentini (6,25). In attacco invece è proprio l'ultimo arrivato Bocalon che ha un 7 pieno preso nella gara di esordio in bianconero ma è anche l'unico voto all'attivo, segue con un dato più veritiero Marolda con 6,18.