SPECIALE FINALISSIMA DI COPPA (PARTE SECONDA)

03.02.2015 19:00 di Marco Mattiello   Vedi letture
finale anno scorso
finale anno scorso

Virtus Volla ancora, Scafati pure. Stesso campo e finale simile all'anno scorso. Scafati però era rappresentata dalla Virtus Scafatese (ora Scafatese in D), che riuscì a perdere una finale già vinta. La squadra di Esposito vinceva 2-0, gol di Marcucci e Maio, ma nel finale dei tempi regolamentari fu rimontata da Marotta e Aliyew, poi beffata nei supplementari di Ciocia. Domani tocca alla Scafatese di Cesarano " vendicare " l'affronto. Motivazioni particolari per Maio, Gallo, Ferrentino e De Bellis che l'anno scorso facevano parte dell'ex Virtus Scafatese. Incitti dovrà fare a meno dello squalificato Chiariello al centro della difesa e degli infortunati d'attacco Balzamo e Lupacchio. La probabile formazione: Fantasia; Vicinanza, Paragallo, De Bellis, Amore; Ferrentino, Pepe, Teta, Gallo; Guadagno, Di Ruocco. A disposizione: Longobardi, Inserra, Spera, Spasiano, Maio, Rufo e Aruta. La Virtus Volla non è la stessa dell'anno scorso. Ha confermato l'allenatore De Michele e poche pedine, però ha aggiunto in avanti Marco Liccardi, ex canarino dell'era Pascale (era il partner di Andro). La Scafatese è da diversi lustri che non primeggia in coppa. Per la precisione dal 1976, quando arrivò in semifinale nazionale (eliminata dalla Soresinese) e si assicurò alla pari col Giugliano il trofeo campano (parità dopo i rigori, si preferì evitare la monetina). E' arrivata la volta buona per trionfare. L'assessore Chirico ha invitato la città ad assecondare lo sforzo di Teta e soci. La parola passa al campo.