U.S. LATINA: prossimo avversario

17.01.2013 12:00 di Gerardo Boffardi Twitter:    Vedi letture
© foto di Luigi Gasia/TuttoNocerina.com
U.S. LATINA: prossimo avversario

Il Latina, nella sua veste calcistica nasce nel 1945 prima col nome di Virtus Latina ,poi dopo appena un anno cambiò subito denominazione, facendosi chiamare Pontinia Latina, in riferimento sostanzialmente all’Agro Pontino. I primi risultati degni di nota per la squadra del basso Lazio sono da ricercare nella stagione 1978/1979, quando raggiunse per la prima volta la Serie C1 e dopo qualche anno cambiò di nuovo il proprio nome in: Unione Calcio Latina. Gli anni 80 vedono la squadra nerazzurra militare costantemente in Serie C2, collezionando alla fine di questo decennio anche un terzo posto. L’inizio degli anni novanta è avaro di soddisfazioni per il Latina che oscilla tra la Serie D e la Serie C2 e nel 1996 cambia di nuovo il nome in Associazione Sportiva Latina, con una massiccia riorganizzazione societaria e tecnica, che culmina nel ripescaggio in Serie C2 nel 2002, voluto fortemente dal presidente Antonio Sciarretta. Lo stesso presidente, tre anni dopo nel 2005, con un grande sforzo economico riesce a costruire una squadra sulla carta forte, che doveva essere capace di puntare alla promozione, ma il campionato si rivela un flop clamoroso con la squadra che retrocede in Serie D. L’anno dopo la società subisce un tracollo economico senza precedenti che culmina con la mancata iscrizione al campionato di Serie D e tra l’estate del 2006 e quella del 2007, la città di Latina, rimane clamorosamente senza una squadra calcistica principale da seguire e tifare vista la definitiva scomparsa dell’A.S. Latina.

Per non restare ancora un altro anno senza lo sport più bello del mondo, una squadra di una frazione di Latina, il Viribus Cisterna Montello, avanza la richiesta di diventare la nuova squadra principale della città di Latina, prendendo nome, stadio e colori sociali che erano stati del Latina e prendendo il nome di F.C. Latina. Il presidente Lucio Bruno attua una vera e propria rivoluzione nel calcio latinese, riaprendo la scuola calcio e dando un nuovo, bellissimo volto alla città nella sua veste calcistica, dopo anni di inferno. Nel frattempo nel giugno 2007, nasce in contrapposizione all’F.C. Latina, il Virtus Latina, voluto da vecchie glorie del Latina Calcio e da sportivi affermati del posto. I primi anni sono di grande rivalità tra le due squadre della stessa città, che però nel 2009, decidono di dar vita da una fusione, da cui nasce la nuova squadra, l’Unione Sportiva Latina Calcio, che milita in Serie D. Dopo un anno in Serie D, nell’estate 2010, in seguito a numerosi fallimenti di squadre di Lega Pro, il Latina si trova ad essere ripescata e ad affrontare il campionato di Seconda Divisione di Lega Pro e l’estate dopo riesce a conquistare una storica promozione in Prima Divisione, dopo molti anni di assenza. Nella stagione 2011/2012 per la prima volta nella sua storia la squadra nerazzurra riesce a fatica a salvarsi  e dopo il divorzio con l’allenatore Stefano Sanderra, la società decide di affidare la guida tecnica del club a Fabio Pecchia. In questo campionato la compagine di mister Pecchia è la capolista del Girone B di Prima Divisione a quota 36 punti, a ben dieci distanze dalla Nocerina, seppur ques'ultima abbia una gara da recuperare.