PROSSIMA TRASFERTA: Gubbio

08.10.2011 16:00 di Redazione TN   Vedi letture
© foto di PhotoStudioGubbio
PROSSIMA TRASFERTA: Gubbio

La Città. Gubbio è un comune di 33.000 abitanti della provincia di Perugia, in Umbria. La città è ricca di monumenti storici tra cui ricordiamo la basilica di S. Ubaldo che custodisce il corpo del santo patrono di Gubbio. Di notevole interesse ci sono poi il Palazzo dei Consoli, il Palazzo Pretorio che si trova nella Piazza Grande di Gubbio, proprio di fronte al Palazzo dei Consoli, la Chiesa di San Francesco, la Cattedrale dei Santi Mariano e Giacomo e il Palazzo Ducale che si trova davanti al Duomo di Gubbio.

La Storia. Il calcio a Gubbio nasce nel 1910 con l'Associazione Sportiva Gubbio. Il primo grande traguardo l'ottiene nel 1947 con la promozione in B. Ma tale traguardo gli costa un tracollo finanziario che sfocerà nella retrocessione dal campionato cadetto e susseguente fallimento. Riparte dalla Lega Umbra e fa ritorno in IV serie solo nel 1958. Dalla IV serie è un sali-scendi nei campionati minori, anche quando questa si chiamerà poi Serie C2 fino ad arrivare al passato recente, e cioè alla stagione 2009-10 quando, giunto terzo in campionato, vince la finale play off col San Marino ed accede in Prima Divisione (ex C1). Nella passata stagione arriva il miracolo del doppio salto grazie alla vittoria del campionato nel girone A, che gli permette di guadagnare per la seconda volta della sua storia l'accesso al campionato cadetto. L'obiettivo di quest'anno è quello di mantenere la categoria. In totale il Gubbio ha disputo 1 campionato di B (quello attuale è il secondo), 24 di C e 18 di D, i restanti sono vari campioinati regionali. I colori sociali del Gubbio sono rosso-blu.

Lo Stadio. lo stadio in cui disputa le proprie gare interne il Gubbio è il "Pietro Barbetti" di Gubbio che ha una cpienza di 5.300 posti a sedere. L'impianto è di forma ovale con i settori divisi dal terreno di gioco da una poista atletica. Gli unici settori coperti sono la Tribuna e la Gradinata mentre è scoperta la "curva mobile" realizzata per i tifosi ospiti. Il terreno di gioco misura 110 x 68 metri ed è in erba naturale.