A.S. CITTADELLA: prossimo avversario

16.02.2012 09:00 di Alfredo Marotta   Vedi letture
© foto di Luigi Gasia/TuttoJuveStabia.it
A.S. CITTADELLA: prossimo avversario

Il Cittadella nasce come società calcistica nel 1973, nella sua storia ha militato per molti anni nelle serie minori ed in serie C, fino alla stagione 1999-2000 quando la squadra veneta ottenne la prima storica promozione in Serie B, dove vi rimase per due soli anni. Il ritorno del Cittadella in Serie B avviene nel 2008 e da quel momento fino ad oggi i veneti hanno militato e militano nella serie cadetta. Il Cittadella ha come presidente Andrea Gabrielli, come allenatore Claudio Foscarini. Lo stadio dove gioca le partite in casa è il “Pier Cesare Tombolato”. Il Cittadella in classifica generale è undicesimo con 34 punti e sta disputando un altro bello campionato, esprimendo sul campo un bel gioco e tanta, tanta grinta. La squadra di mister Foscarini, partendo da dietro si affida ad una robusta difesa a 4 che in fase di non possesso diventa a 5 con Scardina (ex Chievo), Vitoantonio, Pellizzer e Marchesan che a volte sono rimpiazzati dai vari De Vito e Cianci . Per quanto riguarda il centrocampo spesso Foscarini schiera giocatori di contenimento come Schiavon e Paolucci (scuola Fiorentina acquistato nel mercato di gennaio) ma anche giocatori con la propensione offensiva come Bellazzini e Di Roberto. Quest’ultimo però è quasi sempre spostato in avanti dove svolge il ruolo di attaccante esterno insieme a Di Carmine, anch’egli spostato sull’esterno, ed entrambi giocano a supporto della punta centrale che può essere sia Di Nardo che Maah. Foscarini però adotta anche altre soluzioni tattiche come un 4-4-2 con i due esterni che supportano le due punte centrali che in questo caso sono quasi sempre Di Carmine e Maah, i due capocannonieri della squadra, con il francese autore di 7 reti (capocannoniere assoluto della squadra) e con l’ex Fiorentina autore di 5 reti.  All’andata nella partita persa per 3-1 Foscarini schierò un 4-4-2 con i due esterni di centrocampo molto alti. Questa è una soluzione varata dal mister soprattutto quando il Cittadella gioca in casa. Mentre in trasferta il modulo tipico è il 4-3-3 che può diventare anche 5-3-2 nella fase di non possesso, con i due esterni che aiutano anche nella fase difensiva. Il gioco sulle fasce è dunque la vera arma di questo Cittadella, forte in casa ed intraprendente in trasferta. La squadra veneta è una delle squadre con più pericolosità offensiva, viaggiando alla media di 1,2 gol a partita. Contro la Nocerina il Cittadella scenderà in campo con la divisa gialla, quella di tutte le trasferte, mentre la divisa per le partita in casa e quindi il colore sociale è il granata. I rossoneri di mister Auteri quindi in meno di una settimana passano da un granata (Torino) all’altro (Cittadella appunto), sperando che questa volta il finale non sia così scontato e così triste come quello della settimana scorsa.
Presentiamo di seguito l’intera rosa del Cittadella, avversaria dei rossoneri in questa giornata.

Portieri
1  Pierobon Andrea   19/07/1969
71  Cordaz Alex  01/01/1983

Difensori
2  Vitofrancesco Ferdinando   04/08/1988
3  Scardina Francesco   11/12/1981
5  Pellizzer Michele  22/05/1989
14  Martinelli Luca   20/12/1988
17  Gorini Edoardo   28/02/1974
24  Marchesan Alberto  10/05/1980
26  Zanvettori Cristopher  08/04/1992
29  Gasparetto Daniele   06/04/1988
30  Borsato Luca 18/07/1993
51  Ciancio Simone   18/07/1987
56  De Vito Andrea   27/11/1991

Centrocampisti
7  Di Roberto Nunzio    21/09/1985
8  Branzani Oscar    13/11/1989
10  Bellazzini Tommaso   23/12/1987
19  Baselli Daniele   12/03/1992
21  Carra Alexis   27/04/1990
22  Magallanes Julian David   20/03/1986
23  Paolucci Andrea   23/11/1986
27  Job   20/08/1984
31  Busellato Massimiliano   23/04/1993
32  Scalco Samuele   09/07/1993
80  Schiavon Eros   24/04/1983

Attaccanti
9  Di Carmine Samuel   29/09/1988
11  Maah Robert    25/03/1985
13  Di Nardo Antonio   23/07/1979