NOCERINA-GELBISON 0-0: molossi spenti, fatale l'errore di Russo

22.04.2018 18:30 di Marco Esposito Twitter:   articolo letto 470 volte
NOCERINA-GELBISON 0-0: molossi spenti, fatale l'errore di Russo

La Nocerina ferma la sua corsa verso il sogno Serie C impattando 0-0 al "San Francesco" contro la Gelbison. I molossi non sono riusciti ad avere la meglio dei vallesi arrivati a Nocera con la voglia di non fare la comparsa. Morgia alle prese con infortuni e squalifiche è costretto a ridisegnare ancora una volta l'undici di partenza. L'unica nota lieta è rappresentata da Russo che torna arruolabile ma va in panchina. Per gli ospiti, allenati dall'ex De Felice, 3-5-2 con l'altro ex Cammarota che supporta il giovane Chiumarulo.

Partita che inizia con dieci minuti di ritardo per attendere la contemporaneità delle gare di Vibonese e Troina. Il primo squillo porta la firma di Vitolo che al 11' si libera di Mustone ma strozza la conclusione che termina a lato. Al 30' è ancora Vitolo ad impegnare D'Agostino con una conclusione deviata in corner. La Gelbison dal canto suo si limita ad ostacolare la manovra rossonera senza creare particolari occasioni da gol. Nella ripresa Morgia mette subito dentro Russo che prende il posto di Bartoccini. Ed è proprio lo stesso attaccante tarantino ad avere sui piedi l'occasione più ghiotta della gara. Al 11' Dieme scappa via in velocità a Cipolletta che, entrato in area, stende l'attaccante rossonero. Per l'arbitro non ci sono è rigore. Dagli undici metri però Russo si fa intuire la traiettoria da D'Agostino. L'errore dal dischetto taglia le gambe ai rossoneri che ci provano più volte con Russo e con Dieme senza avere però il giusto mordente. Il forcing finale non serve a nulla e i risultati delle concorrenti sono una sentenza. Troina e Vibonese, infatti, espugnano rispettivamente Paceco ed Eboli riducendo al lumicino le speranze di promozione diretta in Serie C della Nocerina. 

NOCERINA – GELBISON 0-0

NOCERINA (4-3-3): Gomis; Vanacore, Mautone, Manzo, Di Minico; Giacinti, Cecchi (41’st Tammaro), Alvino; Vitolo, Bartoccini (1’st Russo), Dieme. All. Morgia. A disp. Coppola, Lomasto, Accardo, Ferri, Illiano, Mandara, Mosca. All. Morgia.

GELBISON (3-5-1-1): D’Agostino; Romanelli (42’st Zaccaria), Cipolletta, De Angelis; Mejri, Liguori (9’st Tandara), Uliano (6’st Passaro), De Luca Fabr. (30’st De Luca Fabio), Mustone; Cammarota; Chiumarulo (1’st Pistola). A disp. D’Amico, Parisi, De Sio, D’Angiolillo. All. De Felice.

Arbitro: Loffredo di Torino. Assistenti: Cravotta di Città di Castello, Suriani di Perugia.

Ammoniti: Cipolletta, Romanelli (G), Russo (N).

Angoli: 10-3

Recupero: 0’pt, 4’st.

Note: Pomeriggio soleggiato, terreno di gioco in buone condizioni. Spettatori 2000 circa. Al 13’st D’Agostino (G) ha parato un calcio di rigore di Russo (N).