NOCERINA-ACIREALE 1-1: ancora un pari per i molossi, Salto risponde a Madonia

13.01.2019 16:25 di Marco Esposito Twitter:    Vedi letture
© foto di Jacopo Duranti/TuttoLegaPro.com
NOCERINA-ACIREALE 1-1: ancora un pari per i molossi, Salto risponde a Madonia

Ancora un pareggio per la Nocerina, il quarto consecutivo, questa volta al "San Francesco" i molossi contro l'Acireale non vanno oltre l'1-1. Un pareggio tutto sommato giusto per quello visto in campo con entrambe le squadre che hanno battagliato fino alla fine dando spettacolo sopratutto nella ripresa dopo un primo tempo scialbo. Il tecnico dei molossi Viscido, alla ricerca della prima vittoria del nuovo anno, conferma il solito 3-5-2 con il rientro di Feola tra i pali dopo lo stop di Locri. In cabina di regia agisce capitan Pecora con Ruggiero e Cardone interni. In attacco Amendola fa coppia con Simonetti. Il trainer dell'Acireale Romano opta per un più offensivo 4-2-3-1 con Madonia, Savanarola e Manfrè Cataldi a sostegno dell'unica punta Sanna. Partono meglio gli ospiti che subito in avvio sfiorano il vantaggio con una conclusione velenosa di Sanna che fa venire i brividi a Feola. Al 10' la riposta dei molossi: cross dalla destra di Ruggiero e stacco di testa di Simonetti che termina fuori. Tre minuti dopo ci provano ancora gli ascesi con il tiro di Savanarola respinto da Feola sui piedi di Madonia, l'ex Trapani però non inquadra lo specchio della porta.

Nella ripresa parte meglio la Nocerina che si rende pericolosa con il bolide mancino di Cardone, il centrocampista però ci mette più potenza che precisione. Al 21' Acireale pericoloso con Madonia, pescato in posizione defilata da Mazzone, il numero dieci granata è bravo a saltare Vuolo e a servire Campanaro che di testa impegna Feola. Appena due giri di lancette e gli ospiti passano in vantaggio: Caso allontana male il pallone, Madonia lo intercetta e lascia partire un destro velenoso che sorprende Feola, colpevolmente posizionato male. Al 29' i granata sfiorano il raddoppio con Manfrellotti, subentrato a Sanna, l'attaccante lascia partire un sinistro violento da fuori che viene deviato da Feola sulla traversa. La gara diventa divertente con azione da ambo le parti e la Nocerina prova a rendersi pericolosa. Festa dalla sinistra pesca a centro area Simonetti, il quale però con un colpo di testa in girata non inquadra la porta. Al 36' i rossoneri ristabiliscono la parità con Salto, bravo a sporcare di testa la rovesciata di Caso arrivata sugli sviluppi di una punizione calciata dalla destra da Odierna. Al 42' l'Acireale costruisce un'altra palla gol: Savanarola direttamente su punizione pennella per la testa di Campanaro, il centrale siciliano di testa batte Feola ma l'assistente di linea annulla per posizione di fuorigioco. E' l'ultima azione di una gara divertente, sopratutto nel secondo tempo, terminata con il risultato più giusto per entrambe le squadre. 

NOCERINA–ACIREALE: 1-1

NOCERINA (3-5-2): Feola, Vuolo, Salto, Pecora, Caso, Festa, De Feo (11’st Odierna), Ruggiero, Simonetti, Amendola (11’st Vatiero), Cardone (35’st Capaccio). A disp. Novelli, Ansalone, Califano, Di Crosta, Montuori, Tipaldi. All. Viscido

ACIREALE (4-2-3-1): Biondi, Di Pasquale, Iannó, Aprile, Gambuzza, Campanaro, Savanarola, Mazzone, Sanna (28’st Manfrellotti), Madonia (35’st Russo), Manfrè Cataldi. A disp. Amella, Lentini, Leotta, Sorbello, Grassi Bertazzi. All. Romano 

ARBITRO: sig. Casalini di Pontedera. Assistenti: Sciammarella di Paola e Bartoluccio di Vibo Valentia. 

MARCATORI: 23’st Madonia (A), 36’st Salto (N)

NOTE: ammoniti: Aprile (A), Pecora (N), Savanarola (A), Manfrè Cataldi (A), Mazzone (A), angoli: 4-1; recupero: 2’pt; 5’st