FEOLA, SUPER PORTIERE: "Tutto me stesso per questa Nocerina"

27.10.2018 13:21 di Redazione Tn  articolo letto 312 volte
FEOLA, SUPER PORTIERE: "Tutto me stesso per questa Nocerina"

Tra un mese gli anni saranno 27, storia di Ivano Feola, portiere di Pollena Trocchia, per la prima volta calciatore in Campania, solo per la Nocerina. Gli avevano promesso in estate il Livorno. Ha atteso invano. Ma quando è arrivata la Nocerina, non ha avuto dubbi: "Ero stanco di attendere categorie superiori, in D la Nocerina è un privilegio, ho accettato con entusiasmo ed ho messo tutto me stesso in questa causa. I pochi gol presi ? Non è una novità, capitò di prenderne pochi anche a Reggio Emilia. Come finì? Arrivammo ai play off, la mia esperienza più bella assieme a quella di Chieti. Ma i record non mi interessano, preferisco vincere 9-8 piuttosto che pensare a me stesso". Parla della difesa: "Caso, Salto e Vuolo sono bravi, c'è da migliorare solo l'attenzione. Io grido sempre? Prevengo, valuto ogni movimento degli avversari e dei compagni. Spero non mi sentiate più dalla tribuna, vorrebbe dire che lo stadio è pieno zeppo di tifosi e la mia voce viene coperta dalla gente. In realtà grido per primo a me stesso, in modo da farmi trovare sempre pronto". La cura Torre con lui funziona alla grande: "Mimì è un ottimo preparatore, mi ha dato tanta tranquillità". Infine avversario e campionato: "Attenzione all'Igea Virtus, vuole uscire dalla crisi, non sarà facile batterla. Il campionato? Fino ad oggi nessuna squadra mi ha impressionato ma le più attrezzate ancora dobbiamo incontrarle".