DS BATTISTI: "A San Cataldo non meritavamo di perdere. Sul mercato..."

 di Luca Esposito Twitter:   articolo letto 223 volte
Fonte: La Città di Salerno
DS BATTISTI: "A San Cataldo non meritavamo di perdere. Sul mercato..."

Sconfitta in terra sicula contro la Santacaldese per i molossi. A San Cataldo la Nocerina non è riuscita a restare attaccata alle prime posizioni. Il rammarico è forte anche perché i rossoneri hanno espresso un ottimo gioco specie nella prima frazione. Alessandro Battisti, il ds dei molossi, è rammaricato perché a suo avviso per come la sua squadra ha giocato, avrebbe meritato di più.

"Abbiamo giocato tre partite fornendo prestazioni diverse fuori casa. A parte quella di Ercolano: a Palmi buttati due punti dopo essere stati raggiunti al novantatreesimo. A San Cataldo è stata una partita particolare. Abbiamo preso gol dalla Sancataldese subito dopo pochi minuti su calcio d’angolo. Abbiamo cercato di raddrizzare la gara colpendo due traverse e avendo due occasioni a tu per tu con il portiere. Nella ripresa abbiamo incassato il secondo gol su punizione. Siamo stati bravi a reagire, segnando il gol del 2 a 1 con Russo, e sfiorando più volte il pareggio. Dispiace per il risultato perché nonostante le assenze la Nocerina ha giocato una partita dignitosa e non meritava di uscire dal campo senza punti".

A San Cataldo tante defezioni nel reparto offensivo…

"A parte le variabili incontrollate, di qualche occasione che non siamo riusciti a concretizzare, lì davanti non c’erano Cavallaro e Liccardi, e ci è mancato anche Dieme che in settimana aveva avuto una distorsione alla caviglia e il mister è stato costretto a sostituirlo a fine primo tempo. Siamo stati penalizzati dalle assenze. Nel pacchetto offensivo avrebbero fatto comodo questi giocatori, è un dato oggettivo".

A novembre si riapre il calciomercato. Rafforzerete il reparto offensivo?

"L’attaccante che ci servirebbe in questo momento purtroppo è infortunato. Come ho detto prima, da martedì mi auguro di avere a disposizione Liccardi, che non abbiamo praticamente mai avuto. Speriamo di recuperare anche Dieme. Al calciomercato mancano ancora alcune partite, la società è sempre attenta a quello che potrebbe servire alla Nocerina, ma mi auguro di avere tutti a disposizione nelle migliori condizioni".

L’Ercolanese ha vinto. La vetta è ora a +5. Preoccupato?

"Per niente. Chiaramente non fa mai piacere perdere. La strada da fare è ancora tanta. Conosco questi campionati e so che non bisogna mai perdere l’autostima. Bisogna lavorare, avere grande equilibrio, e dovremo essere bravi a cercare di rinsaldare quelle certezze che la Nocerina deve avere. Ripeto, a San Cataldo ritengo che nel primo tempo abbiamo giocato una grande partita, al di là delle numerose assenze. Non è un alibi, ma ci mancavano Coppola e Cavallaro, e avevamo Dieme a mezzo servizio, ma il fatto che abbiamo giocato bene dimostra che ha la Nocerina ha un ottimo organico e tutto questo fa ben sperare per il prosieguo".

Girone I equilibrato e più difficile?

"Senz’altro. È un girone in cui però abbiamo buttato troppi punti, ma soprattutto per demeriti nostri e non per meriti degli avversari. Anche in virtù dell’equilibrio, che c’è, dobbiamo essere convinti che possiamo dire la nostra".

Un messaggio ai tifosi che purtroppo non sono riusciti a raggiungere la Sicilia…

"Domenica si è sentita la loro assenza. Ho saputo che ci sono stati problemi legati al mezzo di trasporto, ed erano venuti in tanti, ma sono stati costretti a tornare indietro. Dobbiamo lavorare e cercare di guadagnare la loro fiducia sul campo, con il lavoro e con i risultati".