CHIANCONE: "Tutti come stiamo, fino a Maggio"

09.10.2018 18:38 di Redazione Tn  articolo letto 374 volte
CHIANCONE: "Tutti come stiamo, fino a Maggio"

Fino a Maggio, Roberto Chiancone che in un maggio è nato l'8 ci crede: "Nocera al momento giusto saprà svegliarsi e non abbandonare questi ragazzi. A dicembre tutti via con questa situazione? Sono convinto che le cose si aggiusteranno e che arriveremo a maggio tutti assieme". Un mister con anni in più di lui, Ventura, torna a far l'allenatore. Lui non si pente, invece, della scelta di fare il direttore tecnico: "Non è più il mio calcio, non ci sono presidenti che ti lasciano lavorare, tutti i miei esoneri sono avvenuti per litigi con presidenti che volevano altre cose e altri mestieri. Nocera è stata la chiamata del cuore e al cuore non si comanda. Lo stress si vive diversamente quando non sei l'allenatore. Domenica ero agitatissimo ed ho lasciato la panchina". Problemi a Nocera, problemi a Gela, problemi per la Palmese prossima avversaria: "Il calcio deve ripartire con nuove regole, il semi-professionismo, la diminuzione delle squadre e la qualità al posto della quantità fin dalle scuole calcio. Nocerina e Palmese sembravano disperate all'inizio, invece ci stanno mettendo cuore e anima domenica, sarà una bella sfida". Bastone e carota per il gruppo ma con particolari complimenti: "Stanno facendo bene, migliorano partita dopo partita, mettono in pratica quel che facciamo durante la settimana. La tattica di principio è sempre quella giusta. Però alla ripresa ho detto che non abbiamo fatto ancora niente, abbiamo battuto con intelligenza una squadra più scarsa di noi". Passaggio sulle scelte fatte, partendo da Giorgio: "E' veloce, stava bene, a prescindere da Orlando la scelta è stata fatta in base alle caratteristiche degli avversari. Ruggiero che ci fa in questa categoria? Evidentemente merita questo, anche se a 23 anni e con le sue qualità può ancora puntare a risalire. Un centrocampo con lui, Cardone e Pecora? Sono compatibili, l'ha dimostrato il secondo tempo di domenica scorsa. Chi è bravo non ha problemi, non siamo ai tempi della staffetta tra Mazzola e Rivera". Parole per il pubblico: "Prezioso anche domenica, c'ha aiutato a gestire il vantaggio sull'1-0. La gente di Nocera è fatta così. Per questo sono convinto che niente si sfascerà e che all'improvviso torneranno in tanti allo stadio".