ESCLUSIVA TN - Martone: “Nocerina buona squadra, ma non la temiamo“

28.10.2014 21:00 di Giuseppe Di Lauro   Vedi letture
ESCLUSIVA TN - Martone: “Nocerina buona squadra, ma non la temiamo“

La redazione di TuttoNocerina.com in occasione del match di domani fra Nocerina e Gragnano ha contattato in esclusiva l’esperto centrocampista della squadra napoletana Savino Martone, che dopo una lunga carriera passata soprattutto in Serie D è ritornato nella sua terra d’origine.

Domani pomeriggio scenderete in campo al San Francesco contro la Nocerina, che partita vi aspetta?
“Ci aspetta una partita difficile, la Nocerina è una buonissima squadra ma non temiamo nessuno”.

Il prefetto ha deciso di vietare la trasferta ai tifosi del Gragnano, come avete preso questa notizia?
“Non bene perché in sfide come queste il sostegno dei nostri tifosi è fondamentale, loro rispondono sempre presente sia in casa che fuori e siamo rimasti anche stupiti del divieto, visto che le due squadre non si sono mai affrontate negli ultimi anni”.

Siete soddisfatti del vostro inizio di stagione?
“Siamo molto contenti, perché con una squadra e una società nuova non era facile fare quello che abbiamo fatto. Il calendario non ci ha neanche aiutato perché abbiamo incontrato nelle prime giornate squadre blasonate come la Forza e Coraggio, il Sant’Agnello, la Mariglianese e la Scafatese”.

Com’è il suo rapporto con il mister Maurizio Coppola?
“Abbiamo un ottimo rapporto, il mister oltre a essere una persona fantastica è un grande allenatore, infatti basta vedere i risultati che sta ottenendo quest’ anno e quelli che ha ottenuto l’anno passato”.

Invece con la squadra che rapporto si è creato?
“Siamo un bel gruppo formato da ottimi giocatori e bravissimi ragazzi, ci alleniamo con armonia e tranquillità tutti i giorni”.

Qual è l'obiettivo del Gragnano in questa stagione?
“Fare un buon campionato poiché come ho già detto in precedenza siamo una società e una squadra totalmente rinnovata, però se arriverà qualcosa di più importante, sicuramente non ci tireremo indietro”.