ESCLUSIVA TN – Longobardi: “Pensiamo partita dopo partita. Che bello giocare al San Francesco"

22.10.2014 21:00 di Giuseppe Di Lauro  articolo letto 1290 volte
ESCLUSIVA TN – Longobardi: “Pensiamo partita dopo partita. Che bello giocare al San Francesco"

Intercettato in esclusiva dalla redazione di TuttoNocerina.com, il portiere della Nocerina Carmine Longobardi classe 1992 ci ha parlato della sua avventura a Nocera, quella passata ad Angri e il suo rapporto con mister e compagni.

Domenica una vittoria importante contro la Vis Ariano alla prima al San Francesco, le tue sensazioni?

“Le emozioni sono state bellissime anche perché siamo ritornati a giocare con i tifosi sugli spalti che sono il nostro dodicesimo uomo, e poi anche perché giocare in un grande stadio ti porta uno stimolo in più”.

Secondo lei dove può arrivare quest'anno la Nocerina?

“In questo momento non faccio nessuna previsione, viviamo partita dopo partita. Naturalmente cercheremo di fare più vittorie possibili e a fine campionato tireremo le somme”.
 
Come si trova con i suoi compagni di squadra?

“Siamo un gruppo formato da bravi ragazzi che hanno la determinazione e la cattiveria giusta e remiamo tutti dalla stessa parte”.

Invece con il mister Criscuolo che rapporto avete?

Tutti noi abbiamo un grande rapporto con lui, e io personalmente ho un rapporto buono perché è una grande persona e soprattutto ci fa stare bene, in ogni partita ci fa tirare tutto quello che abbiamo dentro“.

Lo scorso anno ha giocato ad Angri in Eccellenza. Come si è trovato e chi l'ha convinto a sposare il progetto Nocerina?

Mi sono trovato bene soprattutto con le persone di Angri e con i tifosi angresi che non meritano tutto quello che stanno passando, mentre la società si è comportata male e preferisco non parlarne. Chi mi ha convinto a sposare il progetto della Nocerina sono stati il direttore Piemonte e il mister Criscuolo, e in più ci sono molti miei compagni di squadra che erano ad Angri con me”.

Per esempio Ferraioli. Quanto è importante per questa squadra composta da moltissimi giovani?

“Ferraioli è un esempio per tutti e non soltanto per i giovani, è un professionista nato e una bravissima persona”.

Chiudiamo con una curiosità: qual è il suo idolo?

“Essendo super tifoso del Milan era Dida quando giocava ad altissimi livelli, invece ora è senza dubbio Neuer, un fenomeno”.

Grazie mille per l' intervista che ci ha concesso e noi di TuttoNocerina.com le auguriamo un buon proseguimento di stagione!

“Grazie mille a voi e buon lavoro“.